Domenica, 25 Giugno 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 29

Le tinte forti di Ottavio Nuccio Gala

Share Button

Concludiamo il nostro giro in fiera a Milano visitando lo stand di Ottavio Nuccio Gala, brand tutto leccese che si avvale ormai da anni del prezioso apporto dello stilista spagnolo Mario Moreno Moyano. Incontro proprio lui, che mi delizia col suo inconfondibile accento iberico raccontandomi le sue cinque linee. Lo stilista riesce a creare cinque sposi differenti che possono essere anche una persona sola, che si modifica a seconda dei contesti. Le linee che Ottavio Nuccio Gala propone sono: “Gentleman”, “Black Tie”, “Fashion”, “Emotion”, “Barocco”, adatte ai vari tipi di “animo” dello sposo. Secondo il designer della casa, infatti, ogni sposo deve poter vestire nel giorno più bello della sua vita prima di tutto la sua anima, ciò che è la sua personalità e il suo cuore, solo così troverà l’abito realmente adatto a lui. “Gentleman” è la linea classica d’eccellenza, “Black-tie” è quella di lusso serale, “Fashion” per l’uomo contemporaneo, “Emotion” per quello più trendy e “Barocco” per il romantico d’epoca. Ecco le sue parole al mio registratore:
Avete mantenuto le vostre cinque linee?
Non solo le abbiamo mantenute, ma guardiamo anche oltre, al futuro delle nostre produzioni. Oggi c’è in giro tanta somiglianza negli abiti da sposo, predomina ovunque il colore nero e il tessuto lucido, molti capi sono importati dalla Cina, dalla Turchia, e il Made in Italy è in agonia e io che sono uno spagnolo lo difendo a spada tratta. Gentleman è la nostra linea classica, è sempre stata così e così sarà. Fashion è una linea adatta a circostanze speciali, particolari, a un ambiente più fresco. Emotion è una linea più trasgressiva, per i ragazzi giovani che amano i tatuaggi per esempio, per chi ama stupire, nel bene e nel male, per chi ama la pop-art possiamo dire. E per chi si sente un principe nell’animo ci vuole una collezione distinta, ed ecco qui la collezione Barocco. E infine la Black-Tie, che realizza abiti da sera, per una cerimonia civile, per una cena tra amici, quindi per esempio uno smoking, o una giacca elegante che può essere indossata anche sul jeans.
Quindi voi vestite cinque sposi diversi?
Io dico che è sempre lo stesso! Dipende dalla personalità, dal momento e dall’ambiente che ci capita di frequentare. Una stessa persona può declinarsi in diverse personalità e quindi in diverse mise a seconda di coloro con cui si ha a che fare e dei luoghi e delle occasioni che si frequentano. Non esiste la moda! Esiste una circostanza, un momento, un ambiente da rispettare. La moda è lo stile di ognuno di noi!

Lucia Nachira


Foto: Verardi Produzioni

Leggi anche:

Come organizzare un matrimonio "vintage"
WEDDING DRESS CODE: concessioni e divieti secondo il Galateo
Viaggio in nome degli dèi: le Isole Eolie
Lascia un commento