Sabato, 14 Dicembre 2019
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 25

Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni

Share Button

Un esperimento ottimamente riuscito nella sua prima edizione dello scorso anno. Quindi, un esperimento da ripetere. “Sì White Carpet” by Sposaitalia Collezioni è un evento unico nel suo genere, fucina operosa di tante impensabili collaborazioni stilistiche, che fa dell’innovazione e della sperimentazione i suoi capisaldi. Una sfilata di alcune coppie inedite di stilisti, la cui supervisione artistica è stata interamente curata dall’autorevole giudizio della fashion critic Giusi Ferré.

Mondi apparentemente lontani, nomi del bridal che si uniscono a brand del prêt-à-porter, capsule collection che prendono vita e forma sulla passerella, davanti agli occhi sbalorditi del pubblico… Questo è “Sì White Carpet”, che per il 2019 ha visto sfilare le coppie:

Bellantuono Bridal Group con il designer Efisio Marras (alla loro seconda collaborazione)

Efisio Marras, giovane designer al timone della direzione creativa della linea I’m Isola Marras fondata dal padre Antonio Marras, e Bellantuono Bridal Group, storico brand pugliese che vanta oltre 50 anni di attività e successo nella Haute Couture, hanno trovato tra loro una sinergia assolutamente speciale; la creatività fresca, giovanile, vivace dello stilista si unisce al Made in Italy di lungo lignaggio della maison, e nasce da questo connubio un new look per il giorno del sì, contemporaneo e allo stesso tempo di alta qualità.

Maria Pia Creazioni con il designer Davide Grillo

Dopo aver collezionato importanti esperienze con maison internazionali, il giovane e talentuoso stilista Davide Grillo ha lanciato la sua label omonima e per la prima volta ha sfilato sulla passerella del Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni in collaborazione con la maison Creazioni Maria Pia. Lo stile poetico e contemporaneo che lo contraddistingue troverà nuova espressione attraverso l’arte sartoriale che caratterizza l’atelier: visione e heritage si incontrano per dare vita a un’inedita capsule dedicata ai ceremony look. La collezione ha come filo conduttore il colore celeste, talvolta declinato nella sua sfumatura scura, e crea un’aura particolarmente dolce e romantica.

Giancarlo Pollastri per Musani Couture

Il brand Musani Cerimonia ha scelto quest’anno uno stilista dall’estro prorompente, Giancarlo Pollastri, che ha portato in passerella tagli rivoluzionari e colori mixati in sapienti e accattivanti dosi. L’ispirazione è da notte degli Oscar, quando le star danno il loro meglio in eleganza e stile, con uno sguardo al rock glamour anni ’80-’90 che prevede accostamenti di tessuti diversi, drappeggi sulle gonne, maniche voluminose, spacchi sensuali, pizzi e applicazioni varie.

Elisabetta Polignano presenta Denim Couture Eco con Italdenim

La stilista dall’animo rock sceglie un brand da sempre attento all’ecosostenibilità come Italdenim per la sua capsule collection di questa speciale sfilata, sofisticata, anticonvenzionale ed eclettica, frutto dell’accostamento inconsueto tra un tessuto informale come il denim e la sacralità dei tessuti e delle forme tipiche dell’abito da sposa e da cerimonia.

Robert Cavalli presenta Triple RRR

Il Sì Sposaitalia Award quest’anno è stato assegnato a lui, Robert Cavalli, figlio d’arte che “ha saputo trasformare il suo progetto di una linea di prêt-à-porter maschile di alta gamma in una ricerca costante di stile. Un nuovo genere di dandismo che rielabora, con forme artistiche, l’underground e lo streetwear londinesi, osservato durante i suoi studi alla London School of Arts”. In passerella il giovane stilista ha portato sedici look celebrativi, dalle linee fluide e scivolate, che si rifanno, per cura nei particolari e per i dettagli, quasi al Rinascimento.

 

Leggi anche:

SUGGESTIONI BAROCCHE PER CARLO PIGNATELLI...
Se tu osi, oso anch'io! Gli sposi di Pat Maseda
La natura ispira Pantone. E' Greenery il colore del 2017
Lascia un commento