Lunedì, 22 Ottobre 2018
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 18

Petali e Oro, il sogno realizzato di Antonio Riva

Share Button

Sulla passerella di Sì Sposaitalia Collezioni a Milano abbiamo visto sfilare il genio dello stilista Antonio Riva, con creazioni che ci hanno fatto letteralmente sobbalzare e che con un termine forse poco usuale in questo settore potremmo definire ‘perfette’. Per il 2019 il designer ha proposto due linee, “Petals” e Gold Label”, una vera rivoluzione del suo stile conosciuto in tutto il mondo.

Petals… Petali… Che cadono leggeri, che profumano di eterno, che sfiorano la pelle… Queste le sensazioni che si hanno guardando sfilare le creazioni del grande stilista, che per la prossima stagione ha abbandonato quasi del tutto le sue geometrie per dare vita a giochi di movimento inediti, innovativi, evocativi. Caratterizzano la nuova collezione sposa i colori tenui dei fiori, le forme sinuose e uniche dei petali che tracciano la silhouette femminile, l’essenzialità delle linee, le sovrapposizioni, i drappeggi delle strutture e gli effetti see-through. I modelli sono delle vere e proprie sculture ma possiedono un’anima, rappresentata da un filo che lega la donna alla natura. I grandi fiocchi dietro la schiena restano un must irrinunciabile del designer, così come l’utilizzo del prezioso mikado, che riverbera su fascianti linee mozzafiato. Talvolta, si ha l’impressione che l’intera corolla di un fiore bianco incornici una sposa raggiante… Realtà o fantasia?

Gold Label, una capsule collection fortemente voluta da Antonio Riva, che con garbo, regalità ed estrema eleganza traccia un solco profondo nell’universo dell’alta moda sposa e cerimonia, con un incanto di tessuti, colori e forme mai presentate prima e tradotte su cinque abiti gioiello dall’etichetta firmata in oro che richiama il nome stesso della capsule e che ricalca l’essenza del designer, tanto amata dalle sue clienti e celebrities internazionali (nel parterre degli ospiti Randi Ingerman e Federica Panicucci). “La Gold Label è il realizzarsi di un sogno”, afferma lo stilista Antonio Riva. “Da tempo volevo creare una capsule più di nicchia che andasse oltre l’abito da sposa e che fosse un mio percorso di ancora più spiccata ricerca”.

Lucia Nachira

Leggi anche:

COSTURAS, UN LABORATORIO IN PASSERELLA
UN BOUQUET LUNGO… TRE ANNI!
Antonio Riva, campione di strutture
Lascia un commento