Giovedì, 06 Maggio 2021
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 25

Maison Signore, un gioiello da indossare

Share Button

Maison Signore ama le novità e ama non fermarsi mai. In questi anni abbiamo imparato a conoscere il brand casertano, e sappiamo bene che è un vero e proprio vulcano di idee, oltre che di creatività! Quest’anno la casa di moda sposa ha deciso di essere presente in fiera a “Sì Sposaitalia Collezioni” Milano e di accogliere lì i buyers provenienti da tutto il mondo e la stampa specializzata. Questo ha portato alla ribalta tutte le news del caso, a cominciare dalla più ghiotta, il trunk show che nell’aprile scorso Maison Signore ha tenuto da Kleinfeld a New York, il tempio dell’alta moda sposa negli USA, set del famoso show televisivo di Real Time “Abito da sposa cercasi”, che ha accolto il marchio italiano per una settimana bellissima in cui ha presentato in un’anteprima tutta americana le collezioni 2018. Ciò ha permesso alle future spose degli States di conoscere il design, l’artigianalità e la professionalità sartoriale di questo marchio italiano, ormai famoso in tutto il mondo!

Altra importante novità è certamente l’acquisizione dello storico brand pugliese Giovanna Sbiroli, che ha permesso di aprire un’unità produttiva in Puglia (a Putignano) e di presentare la capsule collection “Il ritorno al nuovo”. In questo modo l’offerta produttiva della Maison è particolarmente ampia e variegata, in grado di soddisfare tutte le esigenze del mercato, partendo sempre dalla sapienza artigianale delle sarte première e delle ricamatrici, punto di forza del brand Signore da più di quarant’anni. La capsule collection, lungi dall’essere nostalgica come potrebbe sembrare dal nome, ha voluto cogliere gli aspetti del passato che lo hanno reso unico e irripetibile: la classe, l’eleganza e la ricerca della bellezza; tessuti basici da haute couture come il gazar, la seta, le organze triple, sono protagonisti di linee pulite e di architetture sartoriali, mentre i pizzi macramè rivisitati in chiave moderna e gli intrecci di nastri di seta e grosgrain a motivi origami rendono gli abiti più freschi e modaioli. Piccoli dettagli di colore, acquerelli discreti su basi bianco seta, donano un tocco di delicato romanticismo, ideale per una principessa raffinata, glamour, moderna.

Le linee caratterizzanti di Maison Signore, Excellence e Victoria F., parlano da sé: la prima è una collezione di abiti gioiello realizzata con preziosi ricami italiani e pizzi, sete con arabeschi, perle e pietre preziose. Abiti sculture da indossare, disegnati per esaltare la silhouette, combinando design, lusso e un’eleganza senza tempo. La seconda è una collezione eterea e romantica, realizzata con sete naturali, passamanerie e preziosi pizzi francesi, per abiti che modellano il corpo con semplicità ed eleganza.

Altre due linee compongono il ventaglio bridal di Maison Signore, e sono quelle che portano la firma di due personaggi molto noti nel mondo dello spettacolo e della televisione: parliamo di Valeria Marini ed Enzo Miccio. Seduction è il nome della linea della Marini, prodotta e distribuita dalla casa di moda campana, e composta da abiti sensuali che giocano con trasparenze e ricami, spacchi e schiene scoperte, decorazioni di cristalli e strass, per tutte le spose che amano sentirsi delle dive, proprio come Valeria. La Enzo Miccio Bridal Collection, invece, disegnata dal più famoso wedding planner italiano, è eleganza pura, un inno alla femminilità delicata, ispirata a tre icone del passato che ancora oggi sono sinonimo di stile e bellezza intramontabili, Grace Kelly, Rita Hayworth e Marlene Dietrich.

Tra tutti i brand incontrati, Maison Signore è certamente il più completo, esprime a tutto tondo l’anima di ogni donna, ne sublima l’essenza rendendola sposa e ricoprendola di impalpabile tessuto, ricco di storia, ricco di amore, ricco di vera artigianalità. Tutto questo è racchiuso nel nuovo claim della campagna pubblicitaria, “Io sono Signore”, di cui l’Amministratore Gino Signore dichiara: “Con questa campagna vogliamo narrare la storia di un lavoro edificato sulle passioni, una tradizione solida fatta da una scrupolosa produzione artigianale. Gli abiti della Maison sono interamente prodotti in Italia e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. Alla capacità artigianale si affiancano ricerca ed innovazione sia nello styling che nelle materie prime. Ogni tessuto, pizzo, merletto o accessorio, è scelto per impreziosire i nostri abiti e per donare eleganza e unicità a ciascuno. L’ufficio stile di Maison Signore, assieme al lavoro certosino delle nostre première, rende i nostri abiti dei veri e propri gioielli da indossare”.

Lucia Nachira

Leggi anche:

PETRELLI UOMO, I DETTAGLI CHE FANNO LA DIFFERENZA
...ISSIMA, SUPERLATIVO ASSOLUTO DI SPOSA!
LA DONNA È MODERN-CHIC PER PETER LANGNER
Lascia un commento