Giovedì, 20 Settembre 2018
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 18

L’Oriente bacia Andrea Versali!

Share Button

Grandi novità in casa Versali! Durante la presentazione delle nuove collezioni sposi a Milano, il brand tutto pugliese Andrea Versali ci ha elegantemente invitato ad una serata di gala con la promessa di sorprenderci! La curiosità era tanta e avevamo il sentore che ci fosse in ballo un gran bel salto di qualità. Presente anche in fiera a Sì Sposaitalia, tutta la collezione cerimonia 2019 è stata però svelata proprio durante la serata al Gadames 57 Metropolitan Location di Milano, interamente ispirata al Giappone.

Entrando nell’ampia sala si aveva come l’impressione di essere catapultati in un’altra dimensione, un mondo orientale fatto di colori e tessuti pregiati, di ottimo sushi e inebriante sakè, di camerieri in kimono e voci giapponesi suadenti, come di geisha…

La Maison ha scelto un tema accattivante per annunciare a tutti i presenti le sue due più grosse novità: la prima è l’ingresso in azienda di una matita inedita, quella dello stilista Tullio Di Lorenzo che ha realizzato ben 76 capi da haute couture disposti al piano superiore della location milanese; la seconda è la presenza di una guest star, l’ex naufrago de “L’Isola dei Famosi” Ignazio Moser, che sarà il testimonial della collezione Andrea Versali 2019! L’atmosfera si fa elettrizzante, il famoso Moser non ha scampo, tutti vogliono una foto con lui, impeccabile e bellissimo in un capo della nuova collezione Versali.

Le linee presentate agli ospiti della serata e poi descritte dal fashion designer Di Lorenzo sono tre: sartorial tight, wedding day e wedding couture. L’ultima è quella che più rappresenta la tematica giapponese. “Sono tessuti disegnati interamente da me – sottolinea Tullio Di Lorenzo -. Ci muoviamo da colori rossi, oro e nero, argento, blu royal e verde smeraldo”. Qui per l’occasione sono state anche create delle mantelle-kimono assolutamente originali e inedite, che riprendono l’unicità dei tessuti degli abiti, in un effetto scenico che potremmo definire teatrale! La parte “wedding day”, invece, è più sobria, dallo stile informale ma molto ricercato, elegante e raffinato ma contenuto. “Abbiamo scelto tessuti come la lana e abbinato accessori nuovi, tra cui diverse cravatte rivisitate e reinventate. È l’abito tendente al classico”, aggiunge lo stilista. Il tight, infine, è stato rivisitato nella parte “sartorial tight” della collezione. “Ho dato nuove forme, nuove espressioni al tight – conclude Tullio –, con tagli particolari e gilet legati alla giacca”.

Insomma, come già si preannunciava, l’evento di Andrea Versali è stato uno dei momenti più creativi e innovativi della settimana della moda sposi milanese, che ha testimoniato la volontà di sperimentazione del marchio pugliese, evidentemente aperto a un processo di internazionalizzazione che lo porterà ad aprirsi oltre i confini nazionali.

Lucia Nachira

Ph. Verardi Produzioni

Leggi anche:

Come organizzare un matrimonio "vintage"
Dolcezza e magia: l'incanto di Chicche e Confetti
Tot-Hom, il brand spagnolo dai dettagli preziosi
Lascia un commento