Lunedì, 25 Maggio 2020
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 25

L’ARTISTA VISIONARIO DEL BIANCO. ANTONIO RIVA

Share Button

IMG_20160521_152908Architetto per passione, stilista per professione. O il contrario? Per Antonio Riva valgono entrambi gli animi, le due specialità si confondono e ben si amalgamano nella creazione di abiti d’alta moda, che esaltano il bridal italiano. Russia, USA, Giappone: il suo concetto di moda sposa classica ed elegante ha già conquistato il mondo. I suoi abiti sono molto strutturati: Riva ha trovato la formula perfetta per unire passione e ragione, ispirazione e progetto, ogni punto e ogni linea sono da lui stesso scelti, pensati, voluti.

Vere e proprie sculture fasciano il corpo delle spose, e disegnano sia sui corpetti che sulle gonne elementi dal fare floreale che simulano grandi petali e corolle. Il tessuto più utilizzato per la sua collezione 2017, anche il più amato dallo stilista, è il mikado di seta, accompagnato pure dall’organza di seta. Creazioni di assoluta eleganza, femminilità e personalità, che profumano di primavera. Antonio Riva punta sull’equilibrio delle proporzioni, su abiti più leggeri nonostante l’apparente costruzione. Ma non mancano gli abiti a dolci pois o con code staccabili in morbida pelliccia, e ancora abiti corti con gonna in tulle a taglio impero in grado di rendere le spose colme di personalità, e donne vincenti. I colori prediletti presentati in passerella sono il bianco avorio e il rosa cipria, le linee sono pulite e i dettagli appaiono importanti animatori di tessuti lisci e lucidi.

Ospite del fashion show la grandissima cantante Ornella Vanoni (insieme al suo inseparabile barboncino), amica di Antonio Riva che ha scelto proprio una sua canzone per accompagnare l’uscita finale delle modelle. Al termine della sfilata, la stessa ha dichiarato: “Alcuni abiti di Antonio Riva sono talmente straordinari che può ricordare il grande Capucci”.

Lucia Nachira

Leggi anche:

UN TRENO CARICO DI PASSATO PER ELISABETTA POLIGNANO!
DDO: trandy o no?
La richiesta di ogni Uomo: AMAME by Petrelli Uomo Cerimonia
Lascia un commento