Martedì, 18 Giugno 2019
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 23

La Quintessenza della donna è la Sposa di Enzo Miccio

Share Button

Ci ha abituati alla classe e all’eleganza, e con lo stesso tocco ha impreziosito il suo fashion show. Enzo Miccio, il noto wedding planner e bridal stylist, ha presentato a Milano la sua collezione sposa 2020, a cui ha donato un nome emblematico e carico di significato: Quintessentially. L’origine del nome è puramente filosofica e ben si adatta al concetto che ha il designer della donna in generale, e della sposa in particolare.

“La Quintessenza, per il filosofo Aristotele, era il sinonimo dell’etere e costituiva l’essenza del mondo celeste, un elemento immutabile ed eterno; ho quindi ripreso questo pensiero e l’ho trasferito nei miei disegni. Quintessentially è una collezione che racconta le donne, muse e ninfe di questi giorni, la loro eleganza e la loro unicità, e lo fa attraverso gli abiti; abiti che fanno sognare, immutabili e senza tempo, proprio come l’etere”. Quest’affermazione di Enzo Miccio è una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti delle donne, che quando si fanno spose emanano ancora di più l’essenza dell’unicità, dell’autenticità. E come dargli torto…

Il parterre degli ospiti della sua sfilata milanese è gremito di vip e personaggi dello spettacolo, a cominciare dalla raggiante coppia formata da Eva Grimaldi e Imma Battaglia, il cui matrimonio è stato interamente curato da Enzo Miccio, e poi Filippa Lagerbäck, Veronica Maya, Katia Follesa, e la neo coppia Bianca Atzei e Jonathan Kashanian.

La sposa Enzo Miccio è una donna consapevole e pragmatica ma, al tempo stesso, sognatrice e romantica. Mikado, organza e chiffon, leggeri pizzi e ricami sono gli ingredienti scelti dal designer: elementi che parlano di Made in Italy, sartorialità e Haute Couture. Preziosi ricami e applicazioni adornano gli abiti e i body, un vezzo, un lusso, ormai cifra distintiva della Enzo Miccio Bridal Collection, che ritornano in una veste nuova, da accessori a veri e propri protagonisti di abiti sofisticati e camaleontici. La palette cromatica scelta è un’ode al bianco con qualche inaspettato tocco di nude e rosa pallido. Piume, paillettes e fiori luccicanti adornano i preziosi tessuti, mentre riproduzioni di rami fioriti si inerpicano sulle spalline nude quasi a voler simboleggiare la nuova vita di coppia che si sta facendo strada con le nozze. Le spalle e il décolleté sono particolarmente importanti in questa collezione, quasi mai lasciati nudi, quasi sempre segnati da un gioco di tessuto e applicazioni che li rende protagonisti.

La collezione 2020 di Enzo Miccio si rivolge a donne moderne (pur traendo ispirazione da un concetto antico), indipendenti e ricche di personalità, che nel giorno del matrimonio deve uscire fuori tutta, anche grazie all’abito indossato!

Lucia Nachira

Leggi anche:

ITALY BRIDAL EXPO, VETRINA DELLE COLLEZIONI BRIDAL 2016
Collezione Fiorinda 2018 by Carlo Pignatelli: abiti da sogno per un Sì indimenticabile!
Carlo Pignatelli: la storia di un sogno, la storia di ogni donna
Lascia un commento