Domenica, 21 Aprile 2019
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 19

DAVID FIELDEN, EVOCAZIONE DELLA MODERNITÀ

Share Button

IMG_20160521_200032Impressioni suggestive di una modernità inquieta e al tempo stesso in continuo fermento. Questo è, in breve, quanto provato assistendo alla sfilata-evento che il grande ed eclettico artista David Fielden ha portato in scena a Milano presso il SuperStudio Più di Via Tortona.
David Fielden è il designer londinese amato e apprezzato in tutto il mondo per le caratteristiche linee innovative e futuristiche delle sue collezioni sposa. Acclamato per il suo costante impegno nel creare abiti unici, dal taglio innovativo e sensuale, David Fielden è riconosciuto come uno degli stilisti di punta dalla stampa nonché dalle celebrities di tutto il mondo. Nomi quali Kate Moss, Julia Roberts, Helena Bonham Carter, Dame Helen Mirren, Cindy Lauper e Sheridan Smith, tra le tante, hanno abbracciato lo spirito David Fielden diventando ambasciatrici del suo unico stile, romantico e innovativo al tempo stesso.

La sua unica sfilata mondiale, che si tiene proprio a Milano durante “Sì Sposaitalia Collezioni”, è uno degli eventi più attesi proprio perché ogni anno promette di stupire con effetti speciali! La scenografia presentata quest’anno è stata molto minimal, caratterizzata da un gigantesco schermo in fondale e una serie di luci a neon che scendevano dall’alto verso il basso al passaggio delle modelle. Sullo schermo, durante tutta la sfilata, si sono alternate immagini richiamo all’inquietudine della vita moderna, fatta ormai troppo spesso di eventi climatici dirompenti, inquinamento, traffico etc. La forza della natura rivive prorompente sugli abiti presentati, in giochi roboanti di tessuti, linee e decorazioni tali da sedurre lo sguardo. Inoltre, giochi di luci e ombre delle modelle dietro lo schermo simboleggiano la lotta della donna moderna contro le brutture della vita. Ecco perché la collezione 2017 David Fielden è pensata per una sposa ricca di una personalità leggiadra, che con la sua poesia, le sue movenze eteree e la sua cultura è in grado di reggere e sconfiggere le pesanti inquietudini della modernità.

Pizzi, ricami, accessori, reinterpretati in chiave particolarmente ricercata e fortemente evocativa; stile classico e modern-chic si mescolano, amandosi alla follia! Volumi appena accennati, tessuti preziosi scivolati, tagli a impero e balze sulle gonne, insieme a lavorazioni asimmetriche e lunghezze fuori dagli schemi (abiti corti sopra al ginocchio o lunghi fino alla caviglia), caratterizzano questa nuova collezione, mentre ricami e decorazioni dorate che ricordano i damascati, arricchiscono tessuti quali tulle, mikado, organze, materiali impalpabili, delicati ma allo stesso tempo forti e strutturati, proprio come la donna che vogliono interpretare, e vestire.

Lucia Nachira

Leggi anche:

Barocco innovativo per lo sposo Andrea Versali
ITALY BRIDAL EXPO, VETRINA DELLE COLLEZIONI BRIDAL 2016
L'esperto di Bellezza risponde!
Lascia un commento