Giovedì, 20 Settembre 2018
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 18

Carlo Pignatelli, Storia di un Sogno!

Share Button

“Un traguardo che è soltanto una partenza”. Così ha definito i suoi 50 anni di carriera il grande Maestro Couturier Carlo Pignatelli, che proprio a Sì Sposaitalia Collezioni ha voluto ripercorrere la sua immensa storia sartoriale allestendo una vera e propria mostra retrospettiva, dal nome “Storia di un sogno”, che ha raccontato a grandi linee tutti i suoi successi in ben cinque decadi di moda. Tanti i personaggi famosi che hanno reso omaggio a questo magnifico compleanno, a cui il Maestro ha partecipato con tanta emozione, tra cui Valeria Marini, Al Bano Carrisi, Fabio Fulco, Alessio Bernabei, Barbara D’Urso, Francesco Testi e Reda Lapaite, Pierpaolo Pretelli, Ana Laura Ribas etc.

Mezzo secolo di creazioni couture da cerimonia che si legano alla storia del costume. Successi interazionali. Un racconto in cui si intrecciano vita personale e lavorativa del designer, attraverso la trasformazione della persona in uno dei nomi più celebri e iconici del fashion mondiale. Storia di un sogno offre un punto di vista privilegiato con una sequenza di immagini, statiche e in movimento, che illustrano al meglio la storia di un’idea sartoriale. Così, il racconto gioca sul rapporto tra scena e backstage, il formale e l’informale, la sfilata e la prova, un continuo dietro e fuori le quinte che rende affascinante e diverso l’impatto sul visitatore. Il percorso è costruito con materiali diversi, tutti provenienti dagli archivi della Maison Carlo Pignatelli, con una prevalenza di immagini, molte delle quali scattate da fotografi d’eccezione come Michel ComteBob KriegerAldo FallaiRoxanne Lowit e Mauro Balletti e che vedono protagonisti top model di fama internazionale. Gli scatti sono trattati in modo diverso, talvolta presentati come vere e proprie opere, in altri casi elaborati a formare un panorama visivo accattivante e sorprendente per ricreare quell’immaginario che ha costruito il marchio Carlo Pignatelli nel mondo nei suoi primi cinquant’anni.

Si va dagli scatti privati ad altre fotografie legate alla preparazione e alla messa in scena dei grandi appuntamenti come le sfilate, le campagne ufficiali o i cataloghi. Passeggiando tra gli scatti, gli abiti e i filmati sistemati sugli oltre 500 mq della mostra, si ha la percezione di leggere un libro di storia della moda, un libro che però non ha una pagina conclusiva, perché, come afferma lo stesso Carlo Pignatelli, “Ora pensiamo già alla prossima collezione, lo sguardo al passato è indispensabile ma la creatività ci chiede di andare avanti”.

Lucia Nachira

Ph. Verardi Produzioni

Leggi anche:

Inconfondibile sontuosità per la sposa Amelia Casablanca
Medio Orientale ma non troppo: Tarik Ediz
Il viaggio universale di David Fielden
Lascia un commento