Mercoledì, 23 Agosto 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 36

Sobrietà ed eleganza nella collezione di abiti da sposa Claraluna 2012

Share Button

Nell’ormai vastissimo panorama della moda sposa non possiamo non citare Claraluna, che propone, nella Collezione 2012, abiti dalle linee morbide con un occhio particolare alle forme, che vengono valorizzate non solo da tessuti pregiati e riflettenti la luce (come il raso e la seta), ma anche da tagli e modelli che sembrano cuciti addosso alle spose, evidenziando forme e linee.
Un collezione fatta di pochi pezzi, tutti con un’unica direttrice, quella dell’eleganza e della sobrietà, che si riflettono anche nella scelta del bianco come unico colore dell’abito da sposa. Anche le applicazioni di eventuali fiori stilizzati sono rese tono su tono, bianco su bianco, in rilievo per non appiattire la tridimensionalità degli abiti, ma comunque una scelta, quella dell’abito monocromatico, molto forte. I corsetti sono attillati, ma mai eccessivamente scollati, con o senza spalline, drappeggiati o con applicazioni di piccoli fiori in rilievo, realizzati in tessuti come la seta, lo chiffon, l’organza. Molti abiti spostano il punto vita sui fianchi, in modo da valorizzare al meglio le forme naturali della sposa; le gonne non sono sempre vaporose, così come l’abito lungo non è obbligatorio. Claraluna si concede una pausa dal rigore che invece ha tenuto nella scelta dei toni degli abiti proprio ideando qualche modello corto, con corsetto senza spalline, punto vita basso e gonna a ruota. Sui fianchi una fascia color salvia (unica concessione al colore) e come applicazione una gardenia. Un abito adatto soprattutto alle spose più giovani e sbarazzine, ma anche a quante optano per la cerimonia civile nella sala consiliare del proprio Comune.

Leggi anche:

Scarpe da sposa 2011: guida alla scelta!
La collezione sposa 2012 di Vera Wang
Spose a dieta prima del matrimonio

Comments are closed.