Mercoledì, 23 Agosto 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 36

Scarpe da sposa 2011: guida alla scelta!

Share Button

Scarpe da sposa 2011Tra le tante cose che vanno fatte per l’organizzazione del matrimonio dei vostri sogni, la scelta delle scarpe da indossare è una delle più importanti. La sposa le indosserà per una giornata intera, e dovranno essere soprattutto comode. Molto dipende dall’abito; in generale, se l’abito è molto ricco, le scarpe devono essere molto semplici e viceversa. Non ci sono regole precise per quanto riguarda l’altezza del tacco: se la sposa è abituata a camminare su tacchi vertiginosi, potrà scegliere anche un tacco 12; se invece non sopporta i tacchi, si può optare su un modello con un tacco facile da portare che non la farà sentire impacciata. Per quanto riguarda invece i modelli ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche. Scegliere la scarpa adatta è davvero molto difficile, soprattutto quando si hanno a disposizione dei campionari che non finiscono mai. Si và dallle dècolletèe classiche alle scarpe con plateau, fino ai sandali che lasciano quasi interamente il piede scoperto. Personalmente penso che il piede della sposa debba essere coperto, e la scarpa debba coprire almeno la parte anteriore del piede, mentre sul tallone può andare anche un cinturino. L’idea di vedere i piedi scoperti della sposa dopo che ha un abito lungo, magari con velo e strascico e non abbia un paio di scarpe adeguate non mi piace. In ogni caso, chi si sposa nei mesi estivi, soffirà il caldo; e visto che si soffre per l’abito e il velo, che male possono fare le scarpe chiuse o semichiuse? Si può rinunciare alle calze, anche se poi si aprono nuovi scenari, perchè tradizione vuole che la sposa indossi la giarrettiera, e quindi… indossatele, e via! Si tratta solo di qualche ora…

Leggi anche:

Guanti da sposa sì o no?
Sobrietà ed eleganza nella collezione di abiti da sposa Claraluna 2012
Alessandra Rinaudo conquista la Turchia!

Comments are closed.