Mercoledì, 23 Agosto 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 36

Regalo di matrimonio: ma la ‘busta’ esiste ancora?

Share Button

Ricordate quando da bambine partecipavate ai matrimoni delle vostre cugine più grandi e i vostri genitori regalavano agli sposi, a fine serata, una ‘busta’ con all’interno dei soldi?

Era la classica ‘busta’, ossia un regalo di matrimonio in soldi che i parenti più stretti facevano agli sposi, e che permetteva loro di pagarsi il ristorante, qualora non fosse stato possibile farlo con i soldi che i genitori avevano messo a disposizione per sistemare la casa.

Dopo un lasso di tempo abbastanza lungo in cui la ‘busta’ era stata sostituita dalla ‘più raffinata’ lista nozze, che permetteva agli sposi di farsi regalare tutto l’occorrente per passare una vita insieme, dai tovagliati ai piatti e bicchieri fino agli elettrodomestici più sofisticati, ecco che in questi tempi di crisi la ‘busta’ riappare come per miracolo. Il suo ritorno in grande stile è dovuto al fatto che molte volte gli sposi convivono già da anni e hanno già tutto quello che serve in una casa per due, quindi sarebbe inutile fare una lista nozze. In secondo luogo, con i tempi che corrono, gli sposi non hanno molti soldi da parte, e preferiscono pagare il ristorante con i soldi che regalati dagli invitati, pena non riuscire a sposarsi in questa vita!

Ebbene sì: siamo ritornati indietro di tanti, ma tanti anni, ma se avete deciso di preferire la ‘busta’ come regalo di nozze, non dovete avere timore che qualcuno vi giudichi male, anche perché non siete tenuti a dare spiegazioni in merito, e comunque non c’è niente di male se non volete fare la lista nozze riempiendola di cose inutili che sapete già in anticipo di non usare mai.

In alternativa, se proprio non ve la sentite di dire chiaramente ad amici e conoscenti di regalarvi soldi per il matrimonio, potrete sempre optare per una ‘quota’ che vi verrà versata in un’agenzia viaggi per il vostro viaggio di nozze, oppure fare una lista nozze molto ristretta costruita ‘ad hoc’ per le persone che conoscete poco e con cui non avete la giusta confidenza. Con i parenti più stretti e gli amici non fatevi problemi a dire la verità e, soprattutto, non pensate di essere i soli!
In molti casi, addirittura, gli sposi comunicano in anticipo agli invitati le coordinate bancarie dove vogliono che vengano versati i ‘regali’ del matrimonio.

Allora, cosa aspettate a sposarvi? Ora non avete più scuse…

Leggi anche:

Arredare casa con la lista nozze
Carlo Pignatelli: non solo abiti da sposa
Anelli di fidanzamento Cartier 2013: tutta la collezione

Comments are closed.