Venerdì, 24 Novembre 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 44

Puro fashion per Angelotoma

Share Button

Tra i nomi saliti in questi anni alla ribalta per l’abito da cerimonia uomo c’è sicuramente Angelotoma, che ha fatto delle linee fashion-slim il suo cavallo di battaglia e il suo tratto distintivo. In uno stand dedicato, come la collezione 2016, al famoso dipinto “Il Bacio” di Hayez e alla cultura del Romanticismo milanese, si alternano capi di una fattura elevata, caratterizzati dalla minuziosa attenzione per i dettagli e gli accessori, oltre che per i colori tra i quali spiccano il carta da zucchero, il grigio, il tortora, il bordeaux. Ci colpiscono in particolar modo i capi spalla a piccole pois, tocco di classe per un uomo che ama essere protagonista nella vita e nel suo giorno più bello. Ne abbiamo parlato con uno dei responsabili del brand pugliese:
Quanti anni di esperienza ha alle spalle la vostra azienda?
La nostra azienda è alla terza generazione in questo settore, mio nonno aveva una sartoria e noi nipoti cinque anni fa abbiamo voluto dare vita a questa linea totalmente Made in Italy che porta il nome di nostro padre, Angelo Toma. Il nostro gruppo di ricerca è formato da cinquanta persone che sperimentano in continuazione, ci occupiamo anche di altre linee, che esportiamo in tutto il mondo.
Come si è evoluta la moda sposo nel corso degli anni?
L’abito da sposo è diventato più slim, con giacca più corta, pantalone più aderente e corto, a vita un po’ più bassa. Nel dna di Angelotoma c’è proprio un fit più aggiornato e una cerimonia più raffinata. I nostri capi, poi, possono essere riutilizzati come abiti da sera, da cocktail.
Quali tessuti sono stati utilizzati, e quali disegni?
I tessuti Angelotoma sono in genere più “armaturati”, quindi troviamo jacquard tono su tono, e damascati non più barocchi come in passato ma sempre tono su tono, più raffinati.
Per uno sposo elegante e non eccessivo?
Elegante sì, ma non troppo!
I colori?
Oltre al blu, al nero e al grigio che sono i colori della nostra cerimonia, abbiamo il carta da zucchero e il bordeaux.
Gli accessori?
Per i plastron, per le cravatte, per i papillon, noi siamo alla costante ricerca di modelli nuovi, infatti quest’anno abbiamo inventato la cravatta papillon.

Lucia Nachira
Foto: Verardi Produzioni

Leggi anche:

SUGGESTIONI BAROCCHE PER CARLO PIGNATELLI...
Luccichii dal mondo Toi Spose
Classic & Fashion: Enzo Romano
Lascia un commento