Mercoledì, 28 Giugno 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 29

Nicole Spose, una vita a cuor leggero!

Share Button

Quando si parla del marchio Nicole non si può non pensare all’Amore, quello con la A maiuscola, che ti prende cuore e anima e li porta via con sé… Mai come quest’anno, infatti, “Nicole ti ruba il cuore”, secondo il motto della Maison, attentissima alle emozioni delle sue spose e pronta a raccogliere tutte le loro testimonianze d’amore.
Nella serata di sabato 18 aprile scorso, presso il Marriot Park Hotel di Roma, è andato in scena il #RomaFashionShow, evento-spettacolo del brand italiano di abiti da sposa, che ha presentato in anteprima mondiale tutte le linee del marchio Nicole Fashion Group, vale a dire la Nicole, la Colet, la Jolies, la Romance e la Alessandra Rinaudo, che porta il nome della sua stilista, matita e vera anima di tutta l’azienda. Ospiti d’eccezione della serata Gabriel Garko e Manuela Arcuri, in prima fila vicino al presidente Carlo Cavallo e alla sua famiglia. Ad introdurre la magia della catwalk la ballerina Martina Nadalini e il ballerino Josè Perez, noti per essere i professionisti della trasmissione televisiva “Amici”, entrati in scena dopo il gruppo di giovani danzatrici classiche. In effetti, per questo 2016 il tema della danza e della sua leggiadria sembra essere centrale in tutte le creazioni della designer piemontese, come se dalla passerella volesse lanciare un messaggio di leggerezza e semplicità, di candore e romanticismo, i modi migliori per vivere la vita.
Un centinaio gli abiti presentati da venti bellissime modelle di nazionalità diversa, interpreti ognuna dell’eleganza delle varie linee: Nicole “Dancing Princesses”, una collezione sospesa tra sogno e romanticismo, con trasparenze eleganti, ricami preziosi liberty, nuances sussurrate nei toni pastello. Colet, linea romantica e bucolica, in cui i motivi floreali decorano abiti dai volumi moderni e tradizionali, proposti anche nei nuovi colorigrigio perla e rosa pastello. Jolies, collezione riconosciuta per l’internazionalità dello stile e lo studio di tagli essenziali. E infine la bellezza e l’eleganza della collezione Alessandra Rinaudo, dove i volumi sono calibrati, i colori evanescenti, il pizzo prezioso, le scollature inedite e sensuali, i tessuti in seta, preziosi e unici: per una sposa che vuole indossare un abito indimenticabile.
Il gran finale sulla passerella illuminata a led e la sala immersa nell’emozione di musica e luci, con un quadro d’insieme da sogno: tuttele modelle con lo stesso vaporoso abito in tulle brillante, sviluppato in quattro nuances, dal rosa al viola. Una festa per gli occhi, e per il cuore!
Abbiamo rivolto qualche domanda alla stilista Alessandra Rinaudo, dopo il suo defilé, riportiamo parte dell’intervista in basso, pubblicandola poi integralmente sul prossimo numero della rivista “Si Sposa”.

I vostri eventi sono ogni anno molto spettacolari, dei veri show…
Infatti non sono delle semplici sfilate, infatti iniziamo a preparare l’evento nove-dieci mesi prima, visto che per noi è il più importante dell’anno perché da una parte è la presentazione delle nostre collezioni, del nostro stile, al cliente, alla stampa e alle spose, dall’altra presentiamo contemporaneamente anche il senso della collezione, quindi lo show serve a raccontare il mood, a dare visibilità al sapore che c’è intorno e dentro all’abito. Quest’anno abbiamo sviluppato sempre di più il tema della leggerezza e del romanticismo delicato, utilizzando volumi, pizzi, ricami, e abbiamo scelto di rappresentarlo anche attraverso la danza, che richiama la leggerezza artistica, quel non so che di alto che si coniuga bene a ciò che è l’abito da sposa: eterno e senza tempo! A me piace pensare che la moda possa avere un valore artistico come la danza, la musica, e tutte quelle espressioni della passione umana.
Quindi leggerezza e delicatezza, come un ballo…
Sì, infatti abbiamo presentato dei corpini molto leggeri, con ricami, giochi di luce, senza eccedere col barocchismo, ma puntando su una sensualità raffinata, mai volgare, velata, ingentilita da ricami e pizzi.
Passiamo all’aspetto tecnico della collezione: qual è l’elemento caratterizzante le collezioni?
Il pizzo è sempre uno dei temi principali del mondo sposa, materiale di eccellenza simbolo di romanticismo e di eleganza, il ricamo come da tendenza viene schiarito molto, diventando luminoso, delicato, e andando a impreziosire e illuminare il pizzo stesso o il tulle. Nella collezione 2016 ho cercato di toccare tutti i tipi di abito da sposa, da quello più lineare a quello più moderno a quello più romantico. Poi, diciamo che sicuramente il tulle, l’organza e i pizzi dominano la scena bridal.
Cosa mi dice della linea che porta il suo nome?
L’Alessandra Rinaudo segue sempre la tendenza delle altre, giocando su materiali molto leggeri, pizzi usati a velare il top trasparente, gli abiti sono ben strutturati proprio per dare una sensazione di comfort, mi sono anche divertita un po’ usando il crine lavorato perché dava un effetto palloncino molto leggero, poi ho scelto tessuti elasticizzati per abiti molto essenziali, moderni ma sempre femminili.
Mentre per le altre linee?
La Nicole è sempre molto glamour, è quella del pantalone di pizzo, dell’abito inaspettato, dell’abito molto importante, il tutto sempre con un’idea di moda che rende riconoscibile lo stile; la Colet, invece, è più improntata sul romanticismo e sulla freschezza, quindi troviamo diversi toni di colore, molto pizzo e la linea a sirena, sempre presente in tutte le linee perché molto ambite, solo che nella Nicole sono più orientate al fashion del momento, quindi molto trasparenti, nella Colet invece sono caratterizzate dai pizzi e nella Jolies, che ha un respiro un po’ più internazionale, ai ricami. La Romance è l’abito gioiello, importante sia nei volumi che nei materiali, quindi presenta corpini molto luminosi con degli argenti importanti, abiti molto “luccicosi” diciamo, anche le gonne sono molto larghe e di tulle.

Lucia Nachira

Foto: Fotografi ufficiali Nicole Fashion Group

Leggi anche:

LA TORTA NUZIALE: UNA SCELTA IMPORTANTE NELL'ORGANIZZAZIONE DEL MATRIMONIO
Romantica e sexy la sposa di Trinchera
Enzo Miccio, Icona di stile!
Lascia un commento