Domenica, 25 Giugno 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 29

Un matrimonio per cani con la “wedding dog sitter”

Share Button

Quanti futuri sposi vorrebbero che il loro fedelissimo amico a quattro zampe sia presente il giorno del matrimonio? In fondo, il miglior amico dell’uomo è da considerarsi un componente della famiglia a tutti gli effetti. Ma come fare? E se i parenti e gli amici saranno al matrimonio, chi si occuperà di lui?
Questi sono i principali interrogativi che una coppia prossima alle nozze si pone a riguardo.
Lasciarlo a casa o al vicino della porta accanto con gran dispiacere potrebbe sembrare l’unica soluzione possibile.
Invece no! Arriva dall’America la figura della WEDDING DOG SITTER che, da circa un anno, è molto apprezzata anche in Italia.
La pioniera di questo nuovo e interessante mestiere nel nostro Paese è stata Elisa Guidarelli, la cui passione, gli anni di esperienza e le competenze acquisite, insieme a una forte etica basata sul rispetto per gli animali, la contraddistinguono in questo ambito.
Infatti, la Wedding dog sitter non è solo un’amante degli animali, è una vera professionista del settore che accompagna il cane degli sposi al matrimonio, ne ha cura, lo fa giocare, sta attenta alla sua alimentazione e sa gestire eventuali situazioni di stress durante la giornata.
Per rendere il wedding day perfetto, una brava Wedding dog sitter segue alcuni step prima delle nozze.
Durante l’incontro conoscitivo instaura un rapporto di reciproco rispetto con il cane, qualche giorno prima dell’evento si occupa della sua toelettatura, rafforzando il nuovo legame, e insieme ai futuri sposi studia eventuali accessori che il cane indosserà il giorno del matrimonio.
Dopo aver seguito questi step il fedelissimo amico a quattro zampe è pronto per il wedding day.
In compagnia della nuova amica assisterà al giorno più bello della sua famiglia e anche lui sarà presente nell’album dei ricordi insieme agli altri invitati, senza combinare guai.
Inoltre, farlo sfilare nella navata centrale della chiesa, in seguito all’autorizzazione del parroco, mentre porta le fedi all’altare, non sarà più solo una scena hollywoodiana, ma un avvenimento straordinario, solenne ed eccezionale che verrà ricordato da tutti i presenti.
Ebbene sì, non è più un desiderio irrealizzabile far partecipare il proprio cane alle nozze, la Wedding dog sitter lo rende possibile e gli sposi possono vivere il giorno del “sì” in piena tranquillità, sapendo di averlo affidato alle cure amorevoli di una professionista.

Per maggiori info: www.weddingdogsitter.com

Rosy Luciano

Leggi anche:

La luce di un sogno, la sposa di Luisa...
ITALY BRIDAL EXPO, LA VETRINA BRIDAL DELLA CAPITALE
Collezione Fiorinda 2018 by Carlo Pignatelli: abiti da sogno per un Sì indimenticabile!

Comments are closed.