Martedì, 20 Febbraio 2018
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 12

La location più sorprendente per il vostro “Sì”

Share Button
Fortino S. Antonio - Bari - Ph. Giovanni Carrieri

Fortino S. Antonio – Bari – Ph. Giovanni Carrieri

“Sì, lo voglio” sono le classiche parole che racchiudono, in un animo romantico, l’unione di due amori. Il luogo in cui pronunciare le due parole cariche di amore e impegno reciproco, però, non può essere lasciato al caso e allora, come scegliere la location più adatta al nostro giorno del sì?
Le tradizioni, le foto delle nonne o i filmini dei nostri genitori, hanno tutti un fattore comune: la chiesa. Baci immortalati con chicchi di riso e petali svolazzanti, scambio di fedi, luci soffuse e rintocchi di campane. Ecco di cosa sono fatti i ricordi lontani dei nostri parenti.
Anche oggi, la maggior parte delle coppie pronte al matrimonio celebra la loro unione in luoghi sacri.
Tutte le donne, sin da piccole, hanno desiderato pronunciare il loro “sì” in chiesa, magari circondati da fiori cascanti, piante e alberi oppure lanterne, nastri o scintillii. Insomma, ogni donna ha il suo “sì” nascosto nel proprio cuore.
Ma se la location non dovesse essere la chiesa?
Ormai il matrimonio civile sta prendendo sempre più piede, mentre chi vuole un pizzico di tradizione prende ispirazione dalle note celebrazioni Inglesi.
Diciamocela tutta: la location perfetta resterà sempre la classica chiesa, ricca di racconti, amore e cristianità. L’altare, la navata, gli affreschi e i decori, danno il tocco fatato alle nozze di tutti gli sposi.
Per i non credenti, però, o per chi ha voglia di modernizzarsi, la location per festeggiare le vostre nozze sarà sicuramente il salone del proprio municipio dedicato ai riti o il giardino della sala ricevimenti. Ma non è detto che sia sempre così.
Molti comuni mettono a disposizione dei novelli sposi diverse location, che, su richiesta, vengono adibite alla celebrazione del rito civile. Bari, ad esempio, dispone di diverse location, oltre alla sala comunale: il fortino, Parco 2 giugno, la spiaggia Pane e Pomodoro, oppure la Chiesetta sconsacrata allocata nello stabile sede della Delegazione Libertà della Ripartizione Servizi Demografici-Elettorali-Statistici.
Per chi invece, ha voglia di scegliere autonomamente la location per la celebrazione del rito del proprio matrimonio, può chiedere al propino parroco di fiducia di celebrare le nozze nel posto di proprio gradimento. Dal giardino, alla chiesetta della location dove svolgerete il ricevimento. Altrimenti, chiedete anche voi, di celebrare il rito cristiano in una delle location comunali.
Insomma, le location a vostra disposizione per un rito civile o in chiave moderna sono davvero tante. Sicuramente anche il vostro comune di appartenenza avrà qualche asso nella manica da sfoggiare per il giorno del vostro ‘si’, perciò, se non avete intenzione di sposarvi in chiesa, correte a scoprire le proposte che avrà riservato il vostro comune per voi.

Vincenzo Maiorano

Fonte foto: web

Leggi anche:

Idee per il vostro matrimonio: ricevimento di nozze in agriturismo
Un Art Director d'eccezione: Enzo Miccio per Masseria Pietrasole Metaresort
UN’IDEA ORIGINALE PER DIRSI DI Sì? IL MATRIMONIO BOHO-CHIC!
Lascia un commento