Lunedì, 25 Settembre 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 41

La lista nozze è solo un lontano ricordo. Spopola il versamento sul conto corrente bancario.

Share Button

Un tempo c’erano le liste nozze, con piatti e bicchieri, servizi vari, pentolame ed elettrodomestici; poi furono sostituite dalle liste in agenzia viaggi, dove ogni invitato versava la sua quota per regalare ai futuri sposi un viaggio di nozze da sogno. Oggi la lista nozze classica è quasi totalmente scomparsa, per essere sostituita da un bonifico che gli invitati faranno sul conto corrente dei due futuri sposi, sul quale verseranno la somma destinata a loro come regalo. Una sorta di moderna “busta” che in alcuni matrimoni (soprattutto al Sud) si usava consegnare nelle mani degli sposi, con all’interno i contanti destinati a regalo di nozze.

Non è raro, quindi, che, insieme alla partecipazione, gli sposi mandino un biglietto con le coordinate bancarie del conto loro intestato, in modo che gli invitati possano provvedere al versamento.

Secondo alcuni è di cattivo gusto, ma in tempi di crisi come questi in cui è difficile mettere da parte i soldi per affrontare una cerimonia di nozze può essere l’unico modo perché due innamorati convolino a nozze. Inoltre, nella maggior parte dei casi, le coppie si sposano dopo anni di convivenza, e le loro case sono già dotate di tutto quanto l’occorrente per una vita in comune, compresi servizi di piatti a bicchieri, oppure elettrodomestici e televisori. Sarebbe inutile fare una lista nozze tradizionale, perché gli sposi non saprebbero che farsene di soprammobili e oggettistica che nella maggior parte dei casi rimarrebbe stipata nei mobili per anni in attesa di essere utilizzata.

Quante volte avete visto le vostre mamme lucidare il servizio di piatti che le è stato regalato il giorno in cui si è sposata, e lamentarsi del fatto che non l’ha mai utilizzato? I giovani hanno bisogno di vivere le cose, di usare gli oggetti che acquistano o che hanno ricevuto in regalo; ma se hanno già tutto, perché regalare degli inutili doppioni?

E poi, le case di oggi non sono più quelle spaziose di un tempo, in cui si poteva raccogliere di tutto; i futuri sposi devono convivere anche con gli spazi esigui degli appartamenti moderni. Meno cose ci sono in casa, più facile sarà muoversi e sentirsi a proprio agio!

State sicuri che gli invitati apprezzeranno la vostra scelta e capiranno che è meglio fare un regalo gradito che un regalo di cui non sapete che fare.

Cosa ne pensate?

Lucia Nachira

Leggi anche:

Bomboniere "green" per il vostro matrimonio
Bomboniere di matrimonio: conviene acquistarle on line?
Anelli di fidanzamento Cartier 2013: tutta la collezione

Comments are closed.