Lunedì, 18 Dicembre 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 4

La Bellezza di una Sposa

Share Button

Nel momento in cui una coppia di innamorati decide di compiere il grande passo verso l’altare e verso una nuova vita a due, ecco che nella mente di lei si insinua un pensiero che diventa un chiodo fisso: essere in splendida forma per poter pronunciare il fatidico ‘sì’!
Allora via col fare jogging, fitness, nuoto, con la cura della pelle e dei capelli, con la ricerca sul web delle migliori e più innovative soluzioni di bellezza, senza tralasciare ovviamente i saggi consigli delle donne di famiglia e dell’estetista o del parrucchiere di fiducia. Insomma, davanti a lei comincia ad apparire un groviglio di informazioni, talvolta contrastanti, che incidono sull’innalzamento dello stato ansioso e delle preoccupazioni.
Questa serie di articoli che comincia oggi vuole essere un modo per cercare di orientarsi nel variegato mondo dei metodi di bellezza pre-matrimoniali, andando con ordine e cercando di analizzare punto per punto ogni dettaglio di questo beauty-universo, non solo femminile, ma ormai anche maschile!
Partiamo, innanzitutto, dal maquillage della futura sposa. In rete è pieno di consigli per un viso perfetto, ma si sa che ogni donna è unica nel suo genere e richiede una consulenza specializzata e personalizzata. Se si conosce una persona di fiducia, come la propria estetista, che sa come muoversi e quali possano essere le soluzioni più azzeccate, allora sarebbe bene affidarsi ancora una volta a lei, che sarà sicuramente in grado di capire quali colori utilizzare in base all’incarnato e anche quali prodotti in base al tipo di pelle. Se, invece, non si sa su chi fare affidamento, niente paura! Nella paurosa giungla di esperti e pseudo esperti ci si può comunque orientare, basta utilizzare il proprio fiuto: ad esempio, quando si è invitati ad un altro matrimonio, o ad una cerimonia in genere, basta guardare come la sposa e le altre invitate sono truccate e vedere se c’è qualcosa che piace e a cui potersi ispirare; oppure, è molto utile visitare le fiere specializzate, quelle dedicate al matrimonio, dove tanti make-up artist si propongono ai visitatori per far conoscere la propria maestria e la propria creatività; ancora, il consiglio di un’amica fidata o di una sorella può aiutare, così come una ricerca sul web per categoria e provincia d’interesse. In questa fase iniziale è di particolare importanza parlare con i vari “candidati”, rivolgere loro tutte le domande possibili, in modo da capire se si riesce ad entrare in sintonia o no (l’empatia è molto importante in rapporti di questo tipo). Una volta scelto il proprio make-up artist, occorre fare delle considerazioni di natura dermatologica, valutare il tipo di prodotti da utilizzare soprattutto in caso di pelli delicate, sensibili e/o soggette ad allergie ed, infine, fissare la data della prima prova trucco!
Ogni stagione le nuove collezioni sulle passerelle dettano le tendenze anche in fatto di make-up. Per il 2013, ma non è proprio una novità, il must è il trucco ‘nature’, quello che esalta e non copre, che impreziosisce e non macchia, che rispecchia ed accompagna i tratti del viso, migliorandoli. Quest’anno, infatti, i truccatori professionisti hanno stabilito che il ‘nude look’ è la linea da seguire, per cui basterà sublimare delicatamente i tratti del viso, in modo che chi non è solita truccarsi quotidianamente darà un’altra immagine di sé, bella ed elegante, mentre chi in genere ama andarci pesante col trucco stupirà tutti con la semplicità e con la luminosità di un volto più “pulito”.
Quindi, il fondotinta giusto sarà l’arma principale per disegnare un perfetto incarnato, in linea con la propria carnagione e comunque in grado di uniformarne il colore e di renderlo più armonioso e bello da vedere. Da non dimenticare il fard, da applicare col giusto pennellino in modo da arrotondare un viso un po’ magro ed assottigliare, invece, uno più rotondo. Infine, il mascara ed un tocco di lucidalabbra e l’incanto del viso da sposa è fatto! Concesso un velo di ombretto, ma solo un velo! Le tonalità del rosa sono quelle emerse dalle tendenze del 2013, ma ovviamente sarà il gusto della sposa, e le sue tinte naturali, a dettare legge in questo senso. Se la sposa è soggetta alle lacrime (e in quel giorno al 90% scenderanno) meglio un trucco waterproof, e magari farsi lasciare i trucchi dalla propria estetista per poter procedere ad un ritocchino in caso di “crolli emotivi” o caldo eccessivo. A proposito di caldo, un consiglio cosiddetto ‘della nonna’: se il matrimonio è in estate, considerando le nostre estati torride, sarebbe utile avvolgere dei cubetti di ghiaccio in un panno asciutto e tamponare la pelle del viso prima di applicare il trucco. Questo aiuterà a non sudare molto, un rimedio tradizionale, ma sempre utile!

Lucia Nachira

Leggi anche:

Matrimonio ecologico con i fiori di carta
Allestimenti floreali: dove e come posizionarsi
Bouquet e boutonnière

Comments are closed.