Domenica, 25 Giugno 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 29

IMPRESSIONI DI VETRO PER GIUSEPPE PAPINI

Share Button

Una sposa elegante, raffinata ed essenziale, questi gli aggettivi che ispira la nuova collezione di Giuseppe Papini, stilista che ha fatto delle linee strutturate il suo cavallo di battaglia. Si è esibito sabato 22 giugno scorso presso la sala sfilate di “Sì Sposaitalia Collezioni”, presentando i modelli per il 2014 all’insegna del fascino minimale. Abiti dalle linee semplici e strutturate, pochi fronzoli e tanta classe. Più di dieci anni di collezioni hanno fatto di questo marchio uno dei leader indiscussi del panorama del “bridal dress”. Il suo laboratorio sartoriale di Bergamo utilizza componenti e tessuti rigorosamente italiani e pizzi francesi. Gran parte della produzione è eseguita a mano, ogni capo è curato nel dettaglio per raggiungere elevati standard qualitativi, mixando sapientemente artigianalità, sperimentazione e qualità.

Ma torniamo alla collezione 2014. Ciò che abbiamo visto e fotografato in passerella ha qualcosa di diverso dal solito. Una sensazione “vetrosa” ha accompagnato il mio sguardo mentre scorrevano i vari capi della collezione. Il vetro è luminosità, trasparenza e forza; gli abiti Papini danno la stessa sensazione, di una sposa energica, reale e piena di luce.

I tagli squadrati e le lavorazioni dei tessuti sono così particolari e dettagliati che fanno pensare a un vero e proprio studio analitico dei cartamodelli. Si comincia con dei mini dress davvero deliziosi, che lasciano scoperte le gambe dal ginocchio in giù e che si possono arricchire di code più lunghe legate in vita. Si continua con abiti lisci in raso di seta, arricchiti da scolli particolari, asimmetrici e in alcuni casi staccabili, e da code elaborate e importanti, talvolta simili a uno strascico, da scollature particolari sulla schiena (c’è quasi l’impressione di voler rendere molto più importante il lato B degli abiti), da balze di tulle e da cinture alte, spesso impreziosite da strass. Particolare un abito a sirena con spacco sul davanti della gonna e scollo asimmetrico. Raramente le gonne si ampliano per assumere forme a campana, ad A e vaporose e solo in un caso abbiamo un largo e morbido drappeggio sul corpetto, che corre in diagonale e regala gusto all’intero capo. La freschezza e l’essenzialità sono le caratteristiche particolari delle creazioni proposte per le spose 2014 da Giuseppe Papini, un maestro del vero Made in Italy.

Lucia Nachira


Foto: Verardi Produzioni

Leggi anche:

Promessi Sposi, il matrimonio che non ti aspetti!
Estro e amore per i tessuti: CM Creazioni
UNA SPOSA COUNTRY CHIC PER JUSTIN ALEXANDER
Comments
One Response to “IMPRESSIONI DI VETRO PER GIUSEPPE PAPINI”
  1. Etta scrive:

    Stellar work there evoynere. I’ll keep on reading.

Lascia un commento