Domenica, 25 Giugno 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 29

DDO: trandy o no?

Share Button

Nell’antica Inghilterra, e nel mondo anglosassone in genere, si credeva che i demoni cercassero di ostacolare la sposa sino a far fallire il matrimonio. Dunque, un gruppo di ragazze indossava abiti simili a quello della sposa per creare confusione e rendere così irriconoscibile al demone la vera protagonista della cerimonia.
La tradizione, consolidatasi più di recente in America, da qualche tempo è stata inserita anche nel contesto del wedding italiano.
Abito e bouquet particolarmente ricercati indossati delle damigelle d’onore (simpaticamente indicate DDO) impreziosiscono così il corteo nuziale della sposa, tanto più ammirato quanto più loro sono avvenenti ed eleganti!
Sono scelte tra le amiche della sposa, i familiari o persone fidate della famiglia, sono spesso artefici dell’organizzazione dell’addio al nubilato della sposa e consigliano il fiorista nella composizione del bouquet che lei porterà. Una volta terminata la cerimonia nuziale, la neo sposa lancerà in aria i fiori che loro sperano di raccogliere come augurio di sicuro matrimonio futuro!
Nel cerimoniale nuziale il loro è un compito importante, paragonabile ad una sorta di “vigilanza” per una buona riuscita di questa giornata, per tanto tempo sognata dalla loro amica!
Gli abiti che indosseranno sono scelti dalla sposa e debbono avere colori tenui e tessuti facili da indossare, tutto ciò per agevolare i loro compiti. Si occuperanno, infatti, di sistemare il velo, di spargere i petali di fiori mentre gli sposi giungono nel luogo della cerimonia nuziale ed infine presiederanno ed organizzeranno la distribuzione delle bomboniere, la gestione dei paggetti ecc.
Con lo sviluppo della nuova società si è avuta una crescita repentina anche nel campo del matrimonio, con la nascita dei “WEDDING PLANNER”, coloro che organizzano ormai un matrimonio perfetto, facendo in modo che tutti possano godersi al meglio questo magico giorno. Con la presenza di questi professionisti nell’organizzazione matrimoniale c’è da chiedersi se sia ancora utile la presenza delle DDO… Ma il ruolo significativo della damigella, anche secondo alcuni sondaggi, non può essere confuso con quello di un wedding planner: le amiche fidate hanno infatti un compito cui il professionista del matrimonio non potrà assolvere mai: sostenere l’amica nel suo giorno più importante e condividere con lei un momento di gioia così a lungo desiderato.
Quindi, care DAMIGELLE D’ONORE, aggiungete pure trucchi di riserva e fazzolettini di carta nelle vostre borsette come Kit d’emergenza, nessuno più di voi potrà giudicare meglio il momento in cui sarà più utile tirarli fuori!

Luisa Lazzari


Foto: web

Leggi anche:

Fiori e Bouquet
Nel cuore di Napoli un sontuoso show room per matrimoni d’autore firmati Enzo Miccio
La Cerimonia è un rito sociale! Parola di Carlo Pignatelli
Lascia un commento