Mercoledì, 23 Maggio 2018
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 7° - Numero 21

Carlo Pignatelli, Storia di un Sogno!

Share Button

“Un traguardo che è soltanto una partenza”. Così ha definito i suoi 50 anni di carriera il Maestro couturier per eccellenza, Carlo Pignatelli, durante la sua mostra retrospettiva “Storia di un sogno” presentata a Milano negli spazi di Sì Sposaitalia Collezioni. Un momento unico, in cui sia gli addetti ai lavori che il pubblico generico hanno potuto andare indietro nel tempo, conoscere i tantissimi momenti, le innovazioni, le campagne pubblicitarie che hanno scandito la vita professionale di questo grande uomo, da sempre dedito all’arte sartoriale.

Mezzo secolo di creazioni couture da cerimonia, uomo e donna. Successi interazionali. Ma soprattutto cinque decadi di moda, che si legano alla storia del costume in generale.
Numerosissimi gli ospiti presenti e personalità di spicco, dal mondo dello spettacolo, della musica e dello sport, da sempre vicini a Carlo Pignatelli e che hanno collaborato con l’azienda fondata a Torino nel 1968 dal designer pugliese. Tra questi: Al Bano Carrisi, Valeria Marini, Simona Ventura, Mietta, Barbara Pedrotti, Fabio Fulco, Nesli, Ana Laura Ribas, Micol Azzurro e tanti altri sono accorsi per festeggiare il Grande Maestro.

La retrospettiva è partita dal 1968, anno di nascita dell’azienda a Torino, quando Carlo Pignatelli lavorava nella sua prima sartoria, inseguendo il sogno di diventare un maestro couturier. La mostra ha offerto un punto di vista privilegiato su una sequenza di immagini, statiche e in movimento, attraverso un racconto giocato sul rapporto tra la scena e il backstage, il formale e l’informale, la sfilata e la prova, in un continuo dietro e fuori le quinte. Il percorso è stato costruito con materiali diversi, tutti provenienti dagli archivi della Maison Carlo Pignatelli, con una prevalenza di immagini, che vedono protagonisti top model di fama internazionale. A rendere ancora più unica la narrazione, un filmato capace di evocare con un diverso linguaggio le suggestioni che provengono dalle immagini fisse e alcuni abiti, testimonianza fisica di una storia sartoriale fatta di innovazione e qualità in tutte le sue forme.

“Questa mostra, oltre a celebrare il lavoro fatto in questi primi cinquant’anni, è l’incarnazione del mio pensiero” ha raccontato Carlo Pignatelli. “Pur evocando tutti i successi raggiunti, non è solo una retrospettiva o un racconto evolutivo, ma traccia la mia visione futura per il brand. Per questo motivo abbiamo scelto di coinvolgere un pubblico più ampio possibile e di aprire le porte del nostro archivio anche sui social per mostrare creazioni speciali e aneddoti mai svelati. È un modo per ringraziare la clientela di tutto il Mondo che ci segue e ci sostiene da ormai mezzo secolo“.

Lucia Nachira

Leggi anche:

Valentini Spose, una soffice nuvola, una favola moderna...
Estro e amore per i tessuti: CM Creazioni
Il segreto di ogni sposa... My Secret!
Lascia un commento