Lunedì, 25 Settembre 2017
SI SPOSA - Settimanale di informazione per gli sposi Anno 6° - Numero 41

Amelia Casablanca disegna l’Imperatrice delle spose!

Share Button

Amelia Casablanca torna sulla passerella di Sì Sposaitalia Collezioni in grande, grandissimo stile! La designer messinese, forte dei suoi oltre cinquant’anni di carriera stilistica, ama sorprendere il pubblico e la stampa con le sue magnificenti creazioni e anche quest’anno ha lasciato un segno indelebile nella memoria di tutti gli addetti del settore. Noi, per esempio, siamo rimasti stupiti dalla particolare e ricercatissima ricchezza degli abiti che le modelle indossavano non senza difficoltà legata alla ‘pesantezza’ e all’imponenza delle strutture. Ma, a parte questo piccolo inconveniente, ci ha colpito come ogni volta la Casablanca riesca a creare dei modelli così variegati e favolosi, dedicati alle spose che sognano di essere non regine, ma imperatrici del loro magico giorno!

Abiti romantici, innovativi, dove regna il lusso e lo sfarzo, dove le sete e i preziosissimi ricami si intrecciano, si drappeggiano e si rincorrono per far sì che ogni capo firmato Amelia Casablanca sia unico e irripetibile! Perfetto l’equilibrio raggiunto tra sogno e realtà, grazie a vere e proprie sculture con l’anima, perfette nelle linee e nei materiali scelti con perizia certosina, arricchite da foglie, fiori, piume, tessuti, pizzi, cristalli e jais. Gli abiti si illuminano, si muovono, giocano, si arrampicano, ora su drappeggi che fasciano la silhouette a sirena, ora sugli splendidi bustier ultra moderni, quasi trasparenti, stringati e steccati, ora sulle maliziose scollature, ora sulle bellissime gonne in tulle, taffetà, sete e pizzi, per esplodere in volumi immensi e in linee avvolgenti e vaporose. Le nuance vanno dal bianco al crema, passando per le sfumature del cipria e del nude, e a chiudere la sfilata è un insolito abito rosso acceso, corto e con velo lunghissimo.

La meticolosa attenzione rivolta alle materie prime, le tecniche innovative per conferire proprio ad esse nuovi significati e dare quel tocco in più che riesce a sorprendere sempre, una lavorazione interamente artigianale e le rifiniture a mano sono lo specchio del successo di questa firma tutta italiana.

Quella del 2018 è una collezione da sogno sofisticata e ricca, che testimonia perfettamente il legame indissolubile tra artigianato, arte e tecnologie moderne, il tutto condito con un pizzico di tradizione.

Lucia Nachira

Leggi anche:

EL PRIMERO AMOR DE PRONOVIAS
La moda dei segnaposti acquistati online
Dallo sposo nasce la sposa, Carlo Pignatelli
Lascia un commento